Immagine

Il parco nazionale del Gran Paradiso

Nei parchi a contatto con la naturaIstituito nel 1922, il Parco Nazionale del Gran Paradiso è la più antica area protetta italiana. Il Parco si trova in alta montagna ed il suo territorio è situato a cavallo tra le regioni Valle d’Aosta e Piemonte. La sua superficie si estende per oltre 71 mila ettari, e la bellezza dei paesaggi e la ricca fauna selvatica lo rendono uno dei parchi più visitati in Italia.

Le bellezze naturalistiche del Gran Paradiso

I paesaggi che dominano il Parco del Gran Paradiso sono quelli della montagna d’alta quota, dove si alternano senza soluzione di continuità picchi rocciosi, distese di boschi di conifere e valli scavate da ghiacciai e corsi d’acqua. Più in alto la vegetazione arborea lascia spazio alle praterie ed alle brughiere alpine, che in primavera si riempiono di spettacolari fioriture multicolori. La vetta più alta è la cima del Gran Paradiso, che domina il paesaggio con i suoi 4061 metri di quota.

La fauna tipica del Gran Paradiso

Il simbolo del Parco Nazionale del Gran Paradiso è lo stambecco, che qui può essere ammirato fra rocce e praterie alpine soprattutto nelle valli di Savarenche e di Cogne. Un altro tipico ungulato del parco è il camoscio, di dimensioni più piccole rispetto allo stambecco e che è facile scorgere tra le valli di Valnontey, Campiglia e Sort. Camminando lungo i sentieri del Gran Paradiso si possono udire i fischi delle marmotte, che lanciano questi acuti segnali per avvertire gli altri membri della comunità di un pericolo. Nel parco vivono anche 17 coppie di aquile, che con un po’ di fortuna è possibile ammirare in volo tra cime e creste rocciose.

Alla scoperta del territorio del Gran Paradiso

Da territorio montagnoso qual è, gran parte delle strade del Parco Nazionale del Gran Paradiso non sono raggiunte dai mezzi pubblici. Per questo motivo, ricorrere all’autonoleggio-online.it è praticamente una scelta obbligata quando non si ha a disposizione un mezzo di trasporto proprio, come ad esempio un’auto o una moto. Disponendo di un veicolo affittato sul sito WWW.autonoleggio-online.it è possibile ad esempio caricare comodamente zaini, scarponi, bastoncini ed attrezzatura fotografica per dedicarsi a trekking e passeggiate sui sentieri del Parco.

Immagine: dvande – FotoliaSimilar Posts: