Immagine

Dove praticare il rafting in Italia

fiume dove fare raftingIl rafting è uno degli sport più divertenti, e per certi aspetti, spaventosi che si possano praticare in acqua. In particolare, il rafting si pratica nei grandi fiumi che si caratterizzano per la forte corrente delle acque.

Le caratteristiche del rafting

La velocità del moto ondoso, infatti, è indispensabile ai fini del rafting. Un gruppo di quattro persone, che può aumentare fino ad un massimo di otto, si mette a bordo di un mega gommone inaffondabile. Fatto questo, con l’ausilio di remi, il gruppo inizia a sfidare la corrente del fiume che – nella maggior parte dei casi – diventa così forte da causare spesso un capottamento dello stesso gommone. Il divertimento, ma anche il pericolo di questo sport, si annida proprio nella corrente dei fiumi che, in certi casi, si fa così forte e travolgente da sbaragliare tutti i membri del gruppo in acqua. Naturalmente, ciascuno dei partecipanti deve munirsi di appositi strumenti di salvataggio senza i quali il rafting rischierebbe di diventare uno sport estremamente pericoloso. In ogni caso, si tratta di uno sport estremamente affascinante che appassiona sia i professionisti che i semplici curiosi desiderosi di provare un’esperienza diversa.

I fiumi per il rafting in Italia

In Italia non ci sono moltissimi fiumi dove è possibile praticare il rafting e quelli adatti a questo sport si concentrano solo in alcune regioni italiane, come il Trentino Alto Adige e il Veneto. Tra i fiumi più adatti al rafting, infatti, c’è il fiume Noce in Trentino. Il tratto migliore per cimentarsi nel rafting sul Noce è quello che si trova nella zona di Dimaro o – in alternativa – si può accedere dalla Val di Sole. Un altro fiume perfetto per il rafting è il Ticino che si trova in Lombardia. In particolare, è preferibile partire dalla zona Motta Visconti, in provincia di Milano. Sempre al nord, il rafting si può provare sul fiume Sesia, in Piemonte e sul Dora Baltea che si trova, invece, in Valle d’Aosta. Scendendo verso l’Italia centrale, invece, il rafting si pratica sul fiume Corno, in Umbria a cui si può accedere dalla località di Norcia e, infine, sul fiume Lao che si trova in Calabria.

Immagine: Mograph – FotoliaSimilar Posts: